ESTRATTI DAGLI  STUDI CLINICI

Pubblicazioni di tutto il mondo

Misure di flusso di sangue nei trattamenti d'onda infrarosse

 Esercizio passivo dei vasi del cuore

Nella pubblicazione del, "Journal of American Medical Association" (7 Agosto 1981) si può appurare, come questa penetrante energia FIR contribuisce, affinché non solo corpo e organi interni vengano completamente irradiati da

questi effetti benevoli, ma che ci sia anche un aumento della frequenza cardiaca che a sua volta contribuisce ad un allenamento cardiovascolare con effetto sulla condizione dei tessuti del cuore.

 

Un Analisi a campo oscuro ne dimostra gli effetti sul sangue

Anche i risultati della NASA all'inizio degli anni '80, hanno portato alla conclusione che l'aumento della temperatura corporea è un metodo ideale per mantenere la condizione dei vasi del cuore degli astronauti durante le lunghe permanenze nello spazio allo stesso livello.

Il calore influenza i processi fisiologici del corpo      

L’uso regolare degli infrarossi fa sì che i vasi sanguigni acquistino elasticità e l’effetto vasodilatatore periferico contribuisce a ridurre la pressione sanguigna; si è assistito anche ad un miglioramento della viscosità del plasma.

Inoltre il cuore viene stimolato in maniera delicata e non eccessiva (come invece avviene nelle saune). In soggetti con elevati fattori di rischio per l’arteriosclerosi quali colesterolo alto, pressione alta, diabete, fumatori, con la terapia ad infrarossi si assiste ad un miglioramento netto delle condizioni dei vasi sanguigni, associato anche ad una diminuzione del livello di colesterolo e trigliceridi. Ciò conferma il ruolo preventivo degli infrarossi anche nei confronti dell’arteriosclerosi. Stimolando quindi la circolazione del sangue e riscaldando varie parti interessate del corpo, causa da altre parti del corpo dei riflessi attraverso una vasodilatazione. Il riscaldamento dei muscoli porta così come il movimento ad un aumento della Circolazione sanguina.

ESAME TERMOGRAFICO NE DIMOSTRA GLI EFFETTI SUL CORPO

L'onda infrarossa riduce il dolore e la disfunzione del dolore articolare

Nuove ricerche cliniche dimostrano inoltre come vi siano una serie di patologie dolorose che si possono curare tramite l’uso del calore. Infatti si è scoperto che il calore attiva complessi meccanismi neurologici, vascolari e metabolici che riducono la trasmissione dei segnali del dolore, offrendo sollievo in molte condizioni di sofferenza. Sono stati condotti esperimenti con diversi gruppi di persone che presentavano tali patologie, alcuni curati con antinfiammatori altri con la terapia del calore ad infrarossi, e si è rilevato che i secondi hanno presentato miglioramenti molto superiori, e senza alcun effetto collaterale.

Ciò apre molte possibilità di applicazioni per la nostra terapia, che permette di trattare patologie dolorose quali:

dolori localizzati nella zona lombare,

- dolori mestruali,

- mialgie, dolori da ernie discali,

- traumi, contratture muscolari,

- dolori della colonna vertebrale, borsiti,

- spasmi muscolari,

- dolori da fratture,

- dolori muscolari da attività fisica,

- artriti,

- indolenzimenti da giunture irrigidite,

- artriti reumatoidi, artrosi cervicale.

Riduce immediatamente la rigidità degli arti.  Con rigidità alle dita, abbiamo ottenuto ad una temperatura di 45 ° C, una riduzione del 20% di rigidità rispetto alla stessa condizione a temperatura corporea.

Allo stesso modo, reagiscono anche altre articolazioni rigide e il tessuto connettivo.

Si riduce la tensione muscolare.

La tensione muscolare viene attraverso il riscaldamento di questi ultimi ridotta, anche se hanno le loro origini dalle articolazioni e da fenomeni neurologici.

Il risultato si ottiene attraverso il calore e le radiazioni. Questi distendono le cellule e organi.

Allevia il dolore. Attraverso la riduzione della tensione muscolare, vengono ridotti anche i dolori .

Dolore sciatico viene causato primariamente da tensione muscolare. Questo circolo virtuoso viene rotto attraverso il calore. Il calore riduce le onde di dolore, sia nelle radici nervose che nel tessuto circostante. Il calore da infrarossi può contribuire al calo della produzione delle endorfine e secondo il principio di Melzack e Wall, influenzare i cosiddetti “spinal gate”. Entrambi i risultati sono quelli di alleviare il dolore.

In Giappone, i medici e terapisti hanno stabilito una "società a infrarossi" per sondare e studiare l'effetto della radiazione infrarossa come un metodo di guarigione.

TEST CLINICI SU 1409 PAZIENTI

IN GENERALE

INFRAROSSI E FITNESS

Quando il corpo viene riscaldato, lavora per riportare la temperatura al valore iniziale; questo lavoro si traduce in un aumento della frequenza cardiaca, del flusso sanguigno (arriva a raddoppiare) e della metabolizzazione in generale. È stato riconosciuto anche in importanti pubblicazioni mediche che l’uso regolare della terapia può essere efficace nell'allenamento cardiaco e nel consumo di calorie quanto l’esercizio fisico.

In una sessione di 30 minuti ad infrarossi si arriva a bruciare fino a 600 calorie in più in aggiunta all'attività svolta.

Molti di noi che fanno jogging, lo fanno per stimolare il sistema cardiocircolatorio e per aumentare la propria condizione, e non per formare i muscoli del polpaccio. L'uso quindi regolare della FIR stimola tutto l’apparato cardiocircolatorio aumentando la metabolizzazione con conseguente aumento del consumo calorico. Dalla pubblicazione di Guyton "Textbook of Medical Physiology", si può estrarre che la formazione di un grammo di sudore brucia 0,586 kcal. Dalla citazione di cui sopra dal "Journal of American Medical Association" può essere estrapolato che "Una persona con condizione fitness media, può perdere benissimo nella Sauna a infrarossi fino a mezzo litro di sudore consumando circa 300 kcal. Equivalente di ciò, è una persona che corre una distanza di 3, 5-5 km. Una persona invece, con una condizione oltre al normale al calore, può senza conseguenze negative facilmente sudare dalle 600 alle 800 kcal. Da qui ne segue che, l'acqua perduta può essere recuperata facilmente attraverso il bere, mentre ciò non è possibile con le calorie consumate attraverso la FIR ".

Se si prende in considerazione che l'effetto della radiazione termica infrarossa diretta FIR e molto più intenso, arriviamo a dei dati molto imponenti relativi al consumo di calorie. Confrontando i dati e le cifre di cui sopra con i dati e il consumo di calorie di alcuni sport diventa facilmente evidente quanto il sistema di calore FIR sia effettivo. In una persona con circa 75 kg di peso corporeo e 40 min. di attività fisica il consumo calorico (considerando ora i due sport con maggior consumo calorico come il canottaggio e la maratona) è di circa relativi 800 e 790 calorie.

Il sistema ad infrarossi FIR può quasi raddoppiare questo risultato a 1600- 2000 Kcal in 40 min di attività. In un ciclo a sessione unica il sistema ad Infrarossi FIR può contribuire al consumo di calorie pari ad una corsa di 10-15 km.

Herman Aihara, un'autorità nel campo della Macrobiotika, ha pubblicato un suo articolo sulla rivista "Macrobiotica Oggi", e afferma:

"C'è a proposito degli infrarossi un altro punto importante, cioè quando il grasso viene parzialmente eliminato attraverso il sudore, questo porta con se i metalli pesanti che non possono essere eliminati ne da rene ne da fegato (tantomeno da allenamento fisico normale o da una sauna convenzionale ). Questi metalli pesanti sono per noi molto tossici, e quindi è importante che Saune o apparecchiature a raggi infrarossi aiutino nella loro distruzione. Gli elementi principali di sudore persi durante una applicazione di infrarossi sono acqua, grassi e colesterolo. Così l'uso di un sistema di calore a raggi infrarossi aiuta l’organismo ad una perfetta disintossicazione. E stato analizzato inoltre che il sudore espellato da un maratoneta durante la sua attività corrisponde alla stessa composizione del sudore emanato durante una seduta a raggi FIR I liquidi espulsi con la sudorazione potranno essere facilmente reintegrati semplicemente bevendo, ma le calorie bruciate durante la terapia ad infrarossi saranno definitivamente eliminate: semplicemente fantastico!

L'eliminazione delle calorie in eccesso sarà, dunque, avvenuta nel modo più semplice e rilassante che si possa immaginare. Una seduta di 30 minuti di infrarossi associati ad un movimento cardio di media intensità corrisponde, in termini di consumo calorie, a una corsa di 10 Km. oppure a 1 ora di tennis! Ma gli infrarossi assicurano molto di più che una semplice perdita di liquidi: se i liquidi corporei persi durante la seduta in una sauna sono costituiti per il 97% da acqua, i liquidi smaltiti in una terapia con il materassino sono costituiti soltanto dall'70% da acqua e per il restante 30% da grassi contenenti tossine disciolte! Un risultato assolutamente incredibile ma effettivo! Il vostro corpo sarà, dunque, più in forma, purificato, rilassato e tonificato dopo aver usato l’apparecchiatura.

FIR aumenta la possibilità di stiramento del tessuto. IL tessuto, riscaldato a 45 ° C e poi allungato, riporta un'espansione dello 0,5% in più, che persisteva anche dopo che la sessione di stretching è stata completata. Questo non era il caso in cui gli stessi tessuti venivano allungati normalmente a temperatura ambiente. 25 trattamenti con il sistema FIR possono portare ad un aumento della capacità di estensione del tessuto del 12%. Questo effetto è inoltre utilissimo per evitare stress a tendini, capsule dei tendini e muscoli che ad esempio sono feriti o non funzionano correttamente. Questa estensione (con temp. a 45 °C) porta ad una estensione /allungamento più blanda rispetto ad una estensione/allungamento a temperatura normale.

L'esperimento dimostra inoltre il fatto, che l’estensione/allungamento a temperatura più elevata con una tensione inferiore, fa raggiungere una migliore e più forte estensione rispetto a quella eseguita a temperatura normale. L'aspetto della sicurezza, è sicuramente di fondamentale importanza per l’allenamento degli atleti con conseguente riduzione del rischio di lesioni.

La tensione muscolare viene quindi attraverso il riscaldamento di questi ultimi ridotta, anche se hanno le loro origini dalle articolazioni e da fenomeni neurologici.

Il risultato si ottiene attraverso il calore e le radiazioni. Questi distendono le cellule e organi.

Il sistema di Infrarossi FIR è l'ideale inoltre per alleviare ad esempio, strappi, infortuni sportivi, reumatismi ma anche per preriscaldarsi prima di una attività fisiche, come ad esempio per gli sport competitivi. Qui il nostro sistema si addice perfettamente con il beneficio che possiamo essere operativi entro tempi molto brevi evitando lunghi riscaldamenti prima dell’agonismo. Anche i tempi di rigenerazione si dimezzano rispetto ai tempi tradizionali. (vedi studio comparativo allegato)

INFRAROSSI E BELLEZZA

L'uso regolare della terapia ad Infrarossi dimostra inoltre che è incredibilmente efficace per prevenire e diminuire l'inestetismo della "Cellulite" e quegli antiestetici accumuli di grasso, acqua e tossine che restano intrappolati sotto la pelle in alcune zone del corpo; riuscendo persino ad eliminarla del tutto: infatti, la cellulite è una sostanza gelatinosa che consiste in acqua, grassi e sostanze di scarto prodotte dal nostro organismo e che si trovano radicate proprio sotto la pelle.

Gli infrarossi penetrando sino a 40 mm. sotto la pelle, irradiano di benèfico calore i tessuti, dilatano i pori e dopo aver sciolto le tossine ed i grassi sotto forma di liquidi, li espellono con la sudorazione. I risultati sono sorprendenti!

 La pelle diviene più soda in queste parti soggette a cellulite e la "buccia d'arancia" sarà solo uno sgradevole ricordo. Con gli infrarossi migliorerete l'elasticità e la tonicità della pelle: un buon afflusso di sangue favorito dal calore degli infrarossi provoca una migliore crescita di cellule nuove ed una più veloce eliminazione di quelle morte. Un ottimo rimedio contro acne, eczemi, psoriasi ed altri inestetismi cutanei. I pori che non si erano mai aperti, dopo aver usato gli infrarossi si apriranno e si purificheranno, eliminando tossine, sebo in eccesso o trattenuto, trigliceridi e colesterolo cattivo. Impedisce che la pelle diventi ruvida e la mantiene sempre morbida e liscia. poiché la terapia ad infrarossi ha la proprietà di scaldare il corpo 3 volte più in profondità delle saune tradizionali, essa risulta significativamente più efficace.

Grazie infatti ad una particolare lunghezza d'onda, molto selettiva, la radiazione fotobiologica emana calore solo quando raggiunge i fibroblasti: queste cellule del derma, una volta colpite dal calore, subiscono una sorta di shock che dà loro una carica elettromagnetica stimolandole a produrre più collagene. I vuoti sotto-cutanei si colmano facendo tendere la cute soprastante.

Alla fine possiamo arrivare alla conclusione, che la funzionalità e il funzionamento del FIR , giocano un ruolo centrale determinante sia negli utenti attenti alla salute, che negli utenti coscienti e sensibili alla loro figura.

Come Funziona il nostro sistema a raggi Infrarossi

La radiazione fotobiologica dei raggi infrarossi attraversa tutti gli strati dell'epidermide senza minimamente intaccarli.

I raggi infrarossi emessi dalle apparecchiature OndaMATRIX sono identici a quelli naturali del Sole e provocano benefici enormi per la salute dell'uomo.

I Raggi Infrarossi prodotti dalle apparecchiature OndaMATRIX sono una benefica e rilassante fonte di calore energetico che penetra nell'organismo sino a 40 mm., riscaldandolo dall'interno.

FAQ - Domande Frequenti