I RAGGI INFRAROSSI

Ogni essere vivente ha bisogno di raggi infrarossi, senza questi non sarebbe possibile sopravvivere.

Tuttavia, in seguito all'enorme progresso dell'industrializzazione, i raggi infrarossi che raggiungono il nostro pianeta sono andati via via diminuendo, comportando l'insorgenza di malattie e tensioni premature e una riduzione

delle nostre naturali difese. Esiste oggi un metodo che aiuta a prevenire, compensare e rigenerare il corpo con raggi infrarossi artificiali che utilizzano la stessa frequenza del sole.

Proprio in virtù di questo, sono state realizzate le apparecchiature

OndaMATRIX, ottenendo il miglior e più sicuro effetto e la totale innocuità. Questo tipo di raggi infrarossi, infatti, viene usato persino nelle incubatrici dei bambini prematuri.

I Raggi Infrarossi non devono in alcun modo essere associati o confusi con:

 

1.Raggi X (X-Rays),

 

2.Raggi Ultra-Violetti (U.V. Rays)

 

3.Micro-Onde (Micro-Waves).

 

 


Che cosa è il calore radiante a raggi infrarossi?

Il calore radiante è una forma di energia invisibile (frequenza) che riscalda oggetti direttamente attraverso un processo di attuazione, senza riscaldare l'aria circostante.

Il calore radiante è anche chiamato energia infrarossa (IR).

 

 

 

La porzione infrarossa (dopo il colore rosso) dello spettro elettromagnetico è suddiviso in tre diverse lunghezze d'onda, misurati in micron:

 

0,07-1,50 = lievi infrarosse (NIR)

1,50-5,60 = medie infrarosse (MIR)

5,60-100,00 = larga infrarossa (FIR)

Nella vita quotidiana, per esempio, il sole è la nostra fonte di energia radiante primaria senza la quale non esisterebbe alcuna forma di vita. Per poter ancora meglio capire cosa sono raggi infrarossi, e come agiscono, pensiamo a cosa succede quando il sole scompare dietro una nuvola?

Anche se la temperatura ambiente non può scendere così in fretta, si sente subito una temperatura più fresca. Un calo di avvertimento di calore immediato da un punto di vista corporeo. Poiché le nuvole schermano il sole con i suoi raggi infrarossi, immediatamente si nota che la radiazione di calore/ infrarossa è assente .

Con un cielo chiaro, la radiazione IR viaggia tra 7-14 micrometri IR, in questo caso la radiazione IR raggiunge la superficie terrestre. Anche la terra stessa irradia energia a infrarossi, ma che raggiunge un massimo di 10 micron.

La pelle invece assorbe per la propria stimolazione la radiazione di IR in modo selettivo.

Il calore infrarosso emesso dalla terra è in gran parte lo stesso che il corpo umano stesso produce.

Cenni di Storia

Nel 1666 Sr. Isaak Newton (1642-1727) scoprì per primo la radiazione infrarossa guidando la luce in modo diretto attraverso un prisma, rompendo il fascio di luce e segmentandolo nei vari colori dell’arcobaleno.

Nel 1800 Sr. Friedrich Willhelm Herschel riprese i dati basati su Newton ricercando l’effetto di calore dei singoli colori emessi dal prisma. Utilizzò un termometro di vetro e trovò che il colore blù e rosso erano i colori che riscaldavano di più. Inoltre vide che man mano l’intensità del rosso aumentava anche il calore aumentava. La sua ricerca lo portò quindi al fatto, che oltre lo spettro del colore rosso, esisteva una forma di energia invisibile che emetteva una radiazione ancora più calda.

Nel 1967 così venne progettato in Giappone Dr. Ishikawa il primo modello di sistema a calore a raggi infrarossi. Questo sistema, tuttavia, è stato inizialmente utilizzato solo da medici, fino a quando non è stato rilasciato anche per uso generale e privato nel 1979.

Dispositivi di radiazione simili sono stati utilizzati negli ospedali per riscaldare i neonati, e per accelerare il processo di crescita negli animali per esempio.


Che cosa è così unico nei sistemi a raggi infrarossi?

Gli elementi riscaldanti in una sauna o altro tipo di apparecchiatura che produce calore, hanno bisogno del mezzo di aria o dell'umidità per irradiare quest’ultima e quindi per portarla al corpo. Nella radiazione IR questo invece non è necessario e il corpo si auto riscalda direttamente.

La radiazione infrarossa provoca attraverso la sua frequenza specifica l’oscillazione delle cellule con conseguente riscaldamento dei tessuti più profondi. Il corpo stesso quindi assorbe la maggior parte dei raggi infrarossi emessi trasformando questa energia e autoproducendo calore .

Con il riscaldamento diretto del corpo attraverso radiazioni IR, più del 80% riesce a raggiungere direttamente il corpo, solo il 20% circa del calore raggiunge l'aria dell’ ambiente. Ciò comporta anche un uso molto più efficiente dell’energia creatasi. Altro punto ancora più importante e dato dal fatto che le molecole d’acqua del nostro corpo hanno un’oscillazione pari alla frequenza dell’infrarosso FIR, questo (considerando che il corpo Umano e per la maggiore composto da acqua) facilita la depurazione cellulare.

Attualmente ci sono diversi fattori che contribuiscono ad un ‘inquinamento cellulare. Questi sono primariamente dati da: poca esposizione al sole, smog, stress e cattiva alimentazione con conseguente sovra caricamento del sistema immunitario.

Quando nel nostro corpo i gas intossicanti come l’ossido di carbonio o metalli tossici quali il piombo o il mercurio incontrano grandi molecole d’acqua, essi rimangono intrappolati e quando si accumulano nel corpo la circolazione ne risulta danneggiata e tutto il corpo soffre. L’azione disintossicante delle nostre terapie è data dal fatto che gli infrarossi di lunghezza d’onda compresa tra 7 e 14 micron raggiungono tali grandi molecole di acqua ed intossicanti, esse cominciano a vibrare (risonanza naturale); tale vibrazione riduce i legami ionici che mantengono unite le molecole d’acqua; quando queste si rompono, i gas e gli intossicanti intrappolati vengono rilasciati ed espulsi dall’organismo. L’effetto disintossicante delle nostre terapie è molto utile alle persone che soffrono della sindrome da affaticamento cronico (nota anche come CFS, Chronic Fatigue Syndrome) che colpisce persone di ogni età, nazione, gruppo sociale e professione, con un’incidenza superiore nelle donne. Tale sindrome provoca un generale malessere, debolezza, difficoltà nel concentrarsi, frequenti emicranie, dolori muscolari, abbassamento delle difese immunitarie. Questi sintomi se non trattati possono durare anche per lunghi periodi. Con l’uso regolare degli infrarossi si sperimenta un miglioramento sensibile fin dalle prime applicazioni, con 4 benefici fondamentali:

 

-aumento dell’energia,

-disintossicazione a livello cellulare,

-miglioramento della circolazione e del flusso sanguigno,

-rafforzamento del sistema immunitario.


Da oltre 20 anni, ricercatori di tutto il mondo si occupano con la radiazione di calore a raggi infrarossi FIR sui benefici per la salute.