GIULIETTA

Consectetur adipiscing elit. Inscite autem medicinae et gubernationis ultimum cum ultimo sapientiae comparatur.


Service 3

Tamen a proposito, inquam, aberramus. Non igitur potestis voluptate omnia dirigentes aut tueri aut retinere virtutem.


1 - QUANDO DEVE ESSERE SCONSIGLIATA?

In caso di Pacemaker bisogna sentire il parere del proprio medico.

In caso di infiammazioni acute, emorragie, donne in gravidanza se non seguiti dal proprio medico.

 

2 - AIUTA CONTRO LO STRESS?

Moltissimo! Il suo effetto rilassante sulla muscolatura e la sua azione che riduce la sensibilità al dolore sono efficaci per diminuire ansia e stress quotidiani. Immediati e tangibili saranno gli effetti di defaticamento e la riduzione di stati astenici.

 

3 - È INDICATA PER CHI FA SPORT? SI DEVE USARE SOLO IN INVERNO?

È particolarmente adatta all'atleta professionista e comunque a chi pratica sport anche non a livello agonistico perché permette un recupero più rapido (velocizzando lo smaltimento delle tossine e dell'acido lattico), causa un effetto sedativo sul sistema nervoso, migliora la circolazione periferica e prepara il sistema muscolare allo sforzo. La terapia a Infrarossi si può, anzi è preferibile dire che si deve fare in modo regolare e costante in tutte le stagioni, estate compresa.

 

4 - SI PUÒ USARE SE SI È AFFETTI DA PATOLOGIE MUSCOLARI E ARTICOLARI?

In caso di patologie localizzate (traumi muscolari e/o osteoarticolari) può essere indicata in virtù del suo effetto decontratturante sulla muscolatura e per l'aumento del metabolismo, che accelera lo smaltimento dei cataboliti

tossici che si formano nelle strutture interessate dal trauma; importante poi l'effetto "blocco" a livello dei recettori del dolore.

 

5 - QUANTO DEVE DURARE, A CHE TEMPERATURA E QUANTE VOLTE SI PUÒ FARE?

Di norma il tempo utile per ottenere benefici, iniziando da una temperatura di almeno 25-30 gradi, non deve essere inferiore a 30-35 minuti a seduta.

Si consiglia di non superare i 45-60 minuti e comunque di adattarsi con gradualità, iniziando con tempi più brevi, per evitare disturbi della pressione arteriosa o colpi di calore, disidratazione, ecc. Si può fare anche 2 volte in una stessa giornata: per ottenere risultati soddisfacenti si dovrebbe fare almeno una volta ogni 2 giorni, meglio se 1 volta al giorno. Non vi è differenza tra mattino oppure sera: la sera è comunque molto rilassante, predispone al

sonno, non stimola l’appetito.

 

6 - SI PUÒ MANGIARE PRIMA DELLA TERAPIA? E DOPO?

Non bisogna fare la terapia a stomaco vuoto, ma ci si deve accontentare di uno spuntino leggero anche se fatto 2-3 ore prima: yogurt e frutta vanno benissimo. Dopa una seduta a raggi infrarossi, è bene far trascorrere almeno un'ora prima di mangiare: per riequilibrare la temperatura interna del corpo durante la successiva fase digestiva. In ogni caso, è ormai provato, dopo una sessione a raggi infrarossi, la sensazione di fame viene alquanto ridotta e

molto spesso persino eliminata. Converrebbe tuttavia bere un bel bicchiere di acqua prima della seduta a infrarossi per accelerare la detossicazione.

 

7 - SI PUÒ RISCHIARE IL COLPO DI CALORE?

Anche se la temperatura interna del corpo durante l'uso aumenta solamente di 1 grado, rispetto a quella normale, è possibile rischiare il colpo di calore, soprattutto in quei soggetti che palesano intolleranza agli aumenti termici, ma si può evitare riconoscendone i sintomi: aumento repentino del battito cardiaco e della temperatura interna, malessere generale, forte mal di stomaco e intensa sensazione di stordimento sono segni importanti di rischio e si deve subito interrompere. In ogni caso, si tratta di casi veramente isolati che si verificano, molto più spesso, specialmente in saune o bagni turchi ove la temperatura è molto alta, sino a 110 gradi, mentre nelle terapia a infrarossi la temperatura massima raggiungibile è di 45 gradi, in quanto l'irradiazione infrarossa non necessita di elevate temperature per garantire sudorazione e benefici per la salute, in considerazione che il corpo viene riscaldato dall'interno e non dall'esterno come avviene nelle saune. La temperatura operativa ottimale per una seduta a Infrarossi si attesta dai 35 ai 60 gradi.

Anche per questa ragione le terapie a raggi infrarossi sono oggi considerate molto più sicure e adatte praticamente a tutti, più preferite anche da centri professionali e sempre più utilizzate in tutto il mondo.

 

8 - FA DIMAGRIRE?

Si! La terapia a Infrarossi produce effettivo e localizzato dimagrimento: sino a 600 Kcal. a seduta. La terapia a Infrarossi ha un sicuroeffetto dimagrante, molto uniforme e modellante. In tal modo si eviteranno i tipici antiestetici

afflosciamenti dei tessuti (seno, addome e cosce in particolare), anche per la nota e benefica caratteristica di elasticizzazione e tonificazione della pelle e dei tessuti che si ha con l'uso degli infrarossi. Il peso che si perde durante la seduta, infatti, non è legato alla sola perdita di liquidi con il sudore ma anche all’eliminazione di grassi, colpiti all’interno del nostro corpo sino a 40 mm dal calore degli infrarossi ed espulsi sotto forma di sudore, unitamente a tossine, acidi, metalli pesanti, cellule morte, trigliceridi e colesterolo in eccesso.

 

9- FA DIVENTARE PIÙ BELLI?

Indirettamente sì: la pelle (per l'eliminazione delle cellule morte) diviene più luminosa ed elastica. La terapia a infrarossi favorisce inoltre il sonno, migliora la circolazione sanguigna e linfatica, mantiene giovani i tessuti e rende la pelle più resistente agli agenti atmosferici. Inoltre, l'uso costante, stimola la produzione naturale di collagene: anche le rughe diminuiranno sensibilmente.

 

10 - IN MERITO AI MASSAGGI?

L’uso della terapia a Infrarossi è assolutamente consigliato prima di una sessione di massaggi: il calore degli infrarossi, penetra all’interno della fascia muscolare rilassando i muscoli. Il massaggio avrà effetti immediati e più

duraturi. L’assorbimento della pelle di oli essenziali sarà inoltre favorito dai pori aperti e si potrà usarne una quantità inferiore.

 

11- COSA SI SA SUGLI EFFETTI DELLA RADIAZIONE DA INFRAROSSI?

In moltissime pubblicazioni specialistiche e mediche in tutto il mondo si tratta l’argomento dei vantaggi salutari del calore da radiazione infrarossa. Negli ultimi 50 anni scienziati giapponesi, americani, olandesi e cinesi nonché medici in tutto il mondo hanno esaminato intensamente l’utilizzo dell’infrarosso ed accumulato enorme esperienza. In Giappone medici e terapeuti hanno fondato un "Centro di Ricerca dell’Infrarosso" per esaminare

gli effetti salutari dell’infrarosso. Terapeuti tedeschi usano da 25 anni speciali apparecchi infrarossi per la terapia corporea, in particolare per la terapia del dolore e per la prevenzione dei tumori (soprattutto in età infantile). Sono in

corso, negli ultimi anni, anche importanti studi persino per la cura dei tumori già diagnosticati.

 

12 - COSA AVVIENE IN UNA TERAPIA A INFRAROSSI?

I raggi infrarossi penetrano all'interno del corpo sino a 40 millimetri, senza però attraversarlo, ma riscaldandolo piacevolmente! La radiazione infrarossa è identica a quella prodotta dal Sole: ha esattamente la lunghezza d’onda ideale per esercitare la reazione ottimale sulla nostra costituzione e questo a qualsiasi ora del giorno.

 

13 - VI E' DIFFERENZA CON LA RADIAZIONE INFRAROSSA PRODOTTA DAL SOLE?

No! Nelle terapie a Infrarossi la radiazione è creata artificialmente tramite speciali e professionali irradiatori ma questa radiazione infrarossa è identica a quella del Sole. Il vantaggio della radiazione artificiale è che possiamo creare esattamente quella desiderata senza subire il disturbo di nuvole o altri ostacoli.

Con ciò possiamo produrre e utilizzare la radiazione desiderata ad ogni ora del giorno e della notte. Inoltre, bisogna dire che il calore è sempre trasportato da radiazione infrarossa, che sia il calore di una stufa, di un termosifone, di una lampada o di un corpo umano. Dunque, i raggi infrarossi, soprattutto quelli ad onda lunga, risultano benèfici e sono sempre assolutamente innocui!

 

14 - VI SONO TIPI DIFFERENTI DI IRRADIATORI DI RAGGI INFRAROSSI?

Si! Ve ne sono di vari tipi in commercio: economici, standard e sofisticati. I raggi infrarossi artificiali sono identici a quelli presenti in natura. Coi raggi infrarossi artificiali è possibile scegliere il tipo di raggi che si vuole produrre,

impiegando specifici tipi di radiatori.

Bisogna precisare che la lunghezza d’onda dipende dalla temperatura dell’emittente (radiatore). I principali radiatori di infrarossi in commercio sono al quarzo, in tubo d’acciaio inox, 100% pura ceramica, a scomparsa a fibra di

carbonio e radiante a vista: tra tutti, per uso specifico in terapia a materassino, quello che ha maggiori termini di resa (efficacia, durata, consumo) e a filamenti di fibra di carbonio. In questi conduttori di calore in fibra di carbonio i non efficaci raggi infrarossi ad onda corta sono azzerati a tutto vantaggio esclusivo di quelli ad onda lunga, straordinariamente efficaci e assolutamente innocui per il corpo umano.

 

Onde infrarosse accelerare la crescita

   Un team di medici del Medical College of Wisconsin (Prof. Dr. Whelan) ha inoltre effettuato studi, come le onde infrarosse a molto difficile da curare lesioni come ulcere degli arti inferiori, gravi ustioni o lesioni della bocca derivanti da chemioterapia, aiuto. Le osservazioni hanno mostrato che le onde infrarosse aumentano il livello di energia nelle cellule e accelerare la guarigione.

   In laboratorio, il team ha trovato che il Prof. Dr. Whelan in studi comparativi dimostrano che la crescita delle cellule della pelle e dei muscoli trattati con onde infrarosse a 150-200% aumenta.

   Inoltre, è stato anche osservato che i pazienti con lesioni muscolo-scheletriche, trattati con raggi infrarossi, mostrano una guarigione del 40% in più, in quanto i pazienti non trattati.

   Come le cellule convertono l'energia cinetica applicata in crescita accelerata non è ancora noto.

Fonte: NASA Notizie del 18/12/00